Associazione Italiana Celiachia (AIC)

Cos’è la celiachia?

La malattia celiaca o celiachia è una patologia sistemica cronica a prevalente interessamento intestinale scatenata dall’ingestione di cereali contenenti glutine*, in soggetti geneticamente predisposti.

* Il glutine è un complesso proteico presente in alcuni cereali, quali:

  • frumento
  • segale
  • orzo
  • avena
  • farro
  • spelta
  • kamut®
  • triticale

A incidere sulla vita delle persone, oltre alla modifica permanente del regime alimentare, è la relazione con gli altri in contesti che prevedono pasti fuori casa: dalla scuola al lavoro, dal viaggio ai momenti di svago con gli amici. Dal 2005 la celiachia è riconosciuta “malattia sociale”.

Quali sono i sintomi?

La celiachia è caratterizzata da un quadro clinico piuttosto variabile, che va dalla diarrea profusa con marcato dimagrimento, a sintomi extraintestinali, quali anemia, astenia, amenorrea, infertilità, aborti ricorrenti, bassa statura, ulcere del cavo orale, osteoporosi, dolori articolari, dermatiti, edemi, alopecia, alla associazione con altre malattie autoimmuni, fino a complicanze molto gravi quali l’epilessia con calcificazioni cerebrali o il linfoma intestinale.

Come si cura?

La dieta senza glutine è l’unica terapia disponibile per la celiachia. Va eseguita con rigore per tutta la vita, escludendo tutti gli alimenti che contengono glutine ed evitando ogni trasgressione. Inoltre è necessario ridurre il più possibile le contaminazioni, i rischi di “assunzione nascosta” di glutine a causa di comportamenti errati.

La dieta senza glutine, condotta con rigore, è l’unica terapia attualmente che garantisce al celiaco un perfetto stato di salute.

La completa esclusione del glutine dalla dieta non è facile da realizzare: i cereali non permessi ai celiaci si ritrovano in numerosi prodotti alimentari e il rischio di contaminazione accidentale da glutine è spesso presente nei processi di lavorazione dell’industria alimentare.

20 PPM  !!!   cioè 20 parti per milione rappresenta la quantità massima di glutine presente in un alimento per renderlo inidoneo ad una persona celiaca.

Per questo motivo, AIC  ( Associazione Italiana Celiachia ) ha istituito un programma di affiliazione dei ristoranti denominato AFC  ( Alimentazione Fuori Casa ) 

I nostri ristoranti , associati al progetto Alimentazione Fuori Casa, AIC sono  esercizi “senza glutine” informati sulla celiachia che possano offrire un servizio idoneo alle esigenze alimentari dei celiaci.

La nostra “MISSION “ è quella di contribuire al miglioramento della vita quotidiana e di relazione del celiaco, con particolare riferimento alle esperienze che gli ospiti desiderano trascorrere da noi, mangiare e bere presso le nostre strutture senza il timore di stare male perchè il personale delle nostre strutture viene costantemente formato , abituato, monitorato  ed aggiornato al fine di offrire un servizio privo di punti critici e di contaminazioni è per noi il fulcro della nostra attività.

Ogni esercizio appartenente al network AFC riceve periodici controlli, per verificare il corretto utilizzo degli alimenti, l’uso appropriato degli strumenti di preparazione e l’applicazione delle procedure per evitare la contaminazione da glutine.

Sono tanti locali che hanno aderito ad AFC sull’intero territorio nazionale ma le nostre strutture vantano il primato pionieristico , infatti già nel 1990 producevamo pizze senza glutine e via via ci siamo sempre migliorati sulla qualità e la diversità dei prodotti proposti.

Oggi il nostro ristorante Alle Aie sul lago vanta una gamma di prodotti senza glutine che non ha eguali :  La pasta fresca fatta dal nostro interno come strozzapreti, tortelloni, tortellini , lasagne ecc.ecc ,  primi di pesce e carne , secondi  di pesce e carne , antipasti , affettati , dolci fatti in casa  e tutte le  pizze classiche  vengono proposte anche senza glutine.

Rispondi

Chiama ora